Slow Food Slow Food Donate Slow Food Join Us
 
 
Earth Markets | Slow Food | Fondazione Slow Food per la Biodiversità ONLUS

News

|

Area stampa

|

Contatti

|

English version >

 
Mercati della Terra | Non un mercato qualunque
 
 
Il Mercato Incontra i
produttori
Calendario e
attività




 

 

 

 

IL VALDARNO OSPITA I PRODUTTORI DEI MERCATI DELLA TERRA DI TUTTO IL MONDO

 

DA VENERDI’ 11 A DOMENICA 13 DICEMBRE RAPPRESENTANTI DI QUESTO PROGETTO FIRMATO SLOW FOOD A MONTEVARCHI PER PARLARE DEL FUTURO E PER L’ASSEGNAZIONE DEL PREMIO “GIGI FRASSANITO” CHE ANDRA’ AL MERCATO DELLA TERRA PIU’ INNOVATIVO

 

SABATO 12 DICEMBRE L’APPUNTAMENTO, LA MATTINA, E’ A “IL MARZOCCO”, IL MERCATO DELLA TERRA DI SAN GIOVANNI VALDARNO, E, LA SERA, A TERRANUOVA PER FESTEGGIARE CON UNA CENA IL TERRA MADRE DAY E DOMENICA 13 DICEMBRE A MONTEVARCHI IN PIAZZA VARCHI TUTTO IL GIORNO PER IL MERCATO DEI MERCATI DELLA TERRA E PER LA PREMIAZIONE

 

A ORGANIZZARE IL GRANDE EVENTO, LA FONDAZIONE SLOW FOOD PER LA BIODIVERSITA’ E SLOW FOOD ITALIA IN COLLABORAZIONE CON SLOW FOOD TOSCANA, REGIONE TOSCANA, LA CONDOTTA SLOW FOOD VALDARNO E I COMUNI DI MONTEVARCHI, TERRANUOVA BRACCIOLINI, SAN GIOVANNI VALDARNO E CON IL SUPPORTO DELLA COMUNITA’ DEL CIBO DEI MERCATI DELLA TERRA DEL VALDARNO.

Da venerdì 11 a domenica 13 dicembre il Valdarno diventa location di un evento di portata internazionale ospitando rappresentanti dei Mercati della Terra di tutto il mondo. Come 8 anni fa, Montevarchi ritorna ad essere luogo di incontro e confronto dei Mercati Internazionali della Terra. Proprio nella città valdarnese infatti ha avuto inizio il primo progetto Mercati della Terra, “Il Mercatale”. E ad oggi il progetto è stato ampiamente realizzato in Italia e nel mondo. Il Mercato della Terra è uno dei progetti a firma Slow Food tra i più cari all’associazione con la Chiocciolina in quanto luogo d’incontro dove le aziende del territorio propongono direttamente ai consumatori i propri prodotti di qualità – solo prodotti locali e di stagione  Buoni, Puliti e Giusti secondo la filosofia di Slow Food - e strumento fondamentale per difendere la biodiversità e per preservare la cultura alimentare dei territori. Organizzato dalla Fondazione Slow Food per la Biodiversità e da Slow Food Italia - in collaborazione con Slow Food Toscana, la Condotta Slow Food Colli Superiori del Valdarno MVM, la Regione Toscana, i Comuni di Montevarchi e  San Giovanni Valdarno e Terranuova Bracciolini e la Comunità del Cibo dei produttori dei Mercati della Terra del Valdarno - l’evento prevede un programma ricco di appuntamenti. Momento clou dell’intera manifestazione sarà l’assegnazione del premio “Gigi Frassanito” intitolato al coordinatore a livello nazionale del progetto dei Mercati della Terra scomparso nel 2013 a soli 44 anni, premio che andrà, tra tutti, al Mercato della Terra ritenuto più innovativo. Un premio importante per Slow Food che il Comune di Montevarchi, da sempre partner dell’associazione del Carlin, è riuscito a portare nella città valdarnese dopo accordi presi al Salone del Gusto nel 2014. E che avrà cadenza biennale svolgendosi negli anni in cui non avrà luogo l’importante manifestazione di Torino. Ma la tre giorni sarà anche l’occasione, per i produttori e per quanti lavorano a livello locale, nazionale e internazionale al progetto, di incontrarsi e confrontarsi sul futuro dello stesso nell’Assemblea Internazionale dei Mercati della Terra che si svolgerà sabato 12 dicembre nella Sala Grande dell’Accademia Valdarnese del Poggio e di festeggiare insieme il Terra Madre Day, la festa con cui  Slow Food, annualmente a dicembre, celebra il cibo locale. Ma ecco in dettaglio il programma dell'evento. Il primo appuntamento è fissato per sabato 12 dicembre a “Il Marzocco”, il Mercato della Terra di San Giovanni Valdarno con la partecipazione al Mercato di Viale Diaz, insieme ai nostri produttori, dei rappresentanti degli altri Mercati italiani presenti. Una mattina di condivisione dell'esperienza de “Il Marzocco” che si concluderà con un pranzo, alle ore 13.00 al Mercato. Sabato Pomeriggio i produttori di tutto il mondo, si riuniranno per dar luogo all'Assemblea dei Mercati della Terra ospiti dell'Accademia Valdarnese del Poggio dove, anni fa, si svolse la prima edizione di questo consesso. Sabato sera produttori, soci di Slow Food Valdarno e istituzioni si ritroveranno per festeggiare il Terra Madre Day con una cena conviviale curata dalle chef Simona Quirini, Sonia Meliciani e Francesca Lari che si avvarranno del prezioso aiuto degli studenti dell'Isis “ Giorgio  Vasari” di Figline Valdarno. La cena avrà luogo nei locali della Mensa del Comune di Terranuova Bracciolini dove è iniziato il progetto “Pappa Toscana”, il primo progetto di filiera corta per le mense scolastiche. E domenica 13 dicembre, per tutto il giorno, a Montevarchi, proprio in Piazza Varchi dove tanti anni fa fu realizzato il primo Mercato della Terra, avrà luogo il Mercato dei Mercati della Terra con i produttori italiani che aderiscono al progetto. E alle ore 12.00, nell'ambito della manifestazione, assegnazione del premio “Gigi Frassanito” e, per chi lo desideri, pranzo all'Osteria del Mercato a cura della Cooperativa Margherita che gestisce la Mensa Comunale di Montevarchi. L'evento che avrà luogo in Valdarno è un evento importante perché parlare di Mercati della Terra, e credere in questo progetto, significa parlare di scelte in termini di sostegno all'economia agricola locale, cura del paesaggio, salvaguardia della biodiversità e tutela della salute, temi fondamentali per il nostro futuro. E per questo il Valdarno, che ha fortemente voluto ospitare questo momento di confronto e condivisione, conferma una volta di più di essere un territorio di buone pratiche, capace di metterle in atto facendo rete, facendo ciò che chi è dentro a Slow Food chiama, semplicemente, “Terra Madre”. Questa rete, di produttori, istituzioni, associazioni e persone, ha fatto si che i produttori locali ospitino quelli provenienti dagli altri territori in un clima di scambio e condivisione. Un modus operandi che questo territorio ha fatto suo da tempo e che è straordinariamente apprezzato da chi viene ospitato. Per info sull'evento, Slow Food Valdarno: e-mail slowfoodvaldarno@gmail.com, telefono 392-3682588.