Slow Food Slow Food Donate Slow Food Join Us
 
 
Earth Markets | Slow Food | Fondazione Slow Food per la Biodiversità ONLUS

News

|

Area stampa

|

Contatti

|

English version >

 
Mercati della Terra | Non un mercato qualunque
 

Il Mercato coperto di Montevarchi passa all'autogestione


Mercoledì 2 febbraio 2011 è la data che segna il passaggio de "Il Mercatale - il mercato coperto degli agricoltori" dalla gestione pubblica all'autogestione da parte dei 70 produttori che si sono uniti nel segno della filiera corta, della qualità del prodotto, del rapporto diretto tra produttore e consumatore.

 


Le manifestazioni, denominate 2008-2011: il Mercato degli agricoltori del Valdarno, tre anni di progetto per produttori e consumatori sono suddivise in due momenti.

Al mattino, dalle 9.30 alle 13.30 presso la Filanda della Ginestra incontro dal titolo il Mercato si racconta: il progetto e gli sviluppi, i punti di forza e le criticità, i prezzi, la qualità, la trasparenza, i controlli.


I lavori sono introdotti da Giorgio Valentini (Sindaco del Comune di Montevarchi) e Roberto Vasai (Presidente Provincia di Arezzo). Interventi di Giulio Malvezzi (Slow Food Toscana) e dell'agronoma Francesca Castioni.


Alle ore 10.30 Da Montevarchi alla Toscana: filiera corta e mercati degli agricoltori intervento di Andrea Marescotti (Dipartimento di Scienze Economiche, Università di Firenze).


A seguire Esperienze toscane di mercati e spacci di vendita diretta.


Alle 11.15 Produttori e Consumatori, è possibile la co-produzione?, un intervento da parte di Roberto Burdese, Presidente di Slow Food Italia.


Alle ore 11.30 Dal progetto pubblico all'autogestione, dalla sperimentazione alla pratica condivisa con le Associazione dei Produttori del Mercato e Simone Tarducci della Regione Toscana.


Le conclusioni dei lavori sono dell'Assessore all'Agricoltura della Regione Toscana Gianni Salvadori.


Nel pomeriggio, dalle ore 17 alle 19 presso la piazza del Mercato, si svolge una degustazione e un momento di festa a cura dell'Associazione dei Produttori, per sottolineare il passaggio dalla gestione pubblica all'autogestione, con la consegna simbolica delle "chiavi" del Mercato da parte dell'Amministrazione Comunale.


Ricordiamo in breve cosa è stato in questi 3 anni il progetto "Il Mercatale", cosa nasce dal 2 febbraio e cosa dovrà rappresentare nel futuro questa esperienza.


Che cos'è. "il Mercatale" è un grande spaccio per la vendita diretta delle produzioni locali. È una iniziativa del tutto nuova per la nostra zona, e una delle prime in Italia. È finalmente l'opportunità concreta per un buon rapporto città-campagna, per la spesa quotidiana: direttamente e tutti i giorni prodotti freschi e di stagione dall'agricoltore e dall'allevatore. Il Mercatale aderisce alla rete dei "Mercati della Terra", progetto internazionale promosso da Slow Food.


Gli obiettivi. Tra gli obiettivi del progetto: favorire la conoscenza delle produzioni locali, agevolare l'accesso dei consumatori ai prodotti toscani, contenere il caro prezzi dei prodotti agricoli e alimentari, consolidare un rapporto diretto col consumatore e con gli altri soggetti della filiera corta (ristoratori, mense pubbliche...), dare spazio alla piccola agricoltura e alle produzioni marginali, così come ad esperienze e proposte di autocertificazione.


Chi l'ha promosso. Il progetto, promosso dal Comune di Montevarchi col sostegno della Regione Toscana, si avvale di un ampio parternariato: Coldiretti, Confagricoltura e Confederazione Italiana Agricoltori, Slow Food Toscana, Provincia di Arezzo, Comuni del Valdarno. Fondamentale è la partecipazione dei produttori, impegnati in una progressiva autorganizzazione del progetto, come "impresa condivisa".


Chi espone al mercato. Nei 400 mq del Mercato Coperto trovano spazio oltre 70 aziende agricole e dell'artigianato agroalimentare del territorio. Sono per la maggioranza agricoltori ed allevatori del Valdarno con alcune presenze delle vallate vicine. È quindi una filiera davvero breve, pochi chilometri dalla terra alla tavola.


Che cosa si trova al mercato. Al Mercato si trovano prodotti agricoli toscani certificati (dop, igp, docg, doc, igt, agricoltura biologica, agricoltura integrata, ...) e locali: dagli ortaggi al vino, dal latte fresco ai formaggi, dalla carne ai salumi, dall'olio al pane, dalla frutta alle conserve... Solo prodotti stagionali, del nostro territorio, col nome e cognome dell'agricoltore e dell'allevatore.


Quando e dove. Il Mercato è situato proprio nel centro di Montevarchi, in piazza dell'Antica Gora (in prossimità di Piazza XX Settembre); è aperto dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 13 e dalle 16.30 alle 20.30.


I prezzi. È preciso impegno dei promotori e degli espositori di contribuire con questa iniziativa al contenimento del caro prezzi delle produzioni agricole e alimentari. Lo strumento della vendita diretta rende più comprensibile la composizione e la tracciabilità del prezzo, un giusto prezzo per il produttore e per il consumatore.


Il futuro: l'associazione dei produttori del mercato coperto ha il compito di gestire direttamente lo spaccio sotto la forma dell'autogestione. Nasce dunque, dopo l'avvio con l'aiuto dell'amministrazione pubblica, una impresa condivisa che, attraverso il rispetto di un protocollo ben preciso, dovrà portare avanti tutti gli obiettivi grazie ad un rapporto sempre più stretto tra produttore e consumatore

 



     
« Prev Next » Archivio News
 
 
Il Mercato coperto di Montevarchi passa all'autogestione


 
Earth Markets | Partners
 
 
 

Slow Food - P.IVA 91008360041 - All rights reserved

Powered by Blulab